content cdeffccaebdebLa roulette è uno dei giochi più antichi e diffusi al mondo. Cercando informazioni online troviamo immagini di roulette di legno antico dal Vietnam, dalla Francia o dal Canada. Questo ci fa capire che era in antichità un gioco davvero diffuso e giocato a ogni latitudine. Ma dove nacque? La storia vuol far partire la storia della roulette da Blaise Pascal nel 700 che la inventò studiando una macchina per il moto perpetuo. Ma sappiamo che le scommesse effettuate su una ruota di un carro che si fermava casualmente su un numero le ritroviamo già dagli antichi romani.

È risaputo che gli antichi romani amassero feste, giochi e scommesse. Le prime fonti dicono che i legionari mettessero a terra uno scudo e con dei numeri segnati sulla terra lo facessero girare e questo si fermava su un numero. L’antenato del gioco della roulette è il BIRIBI, molto diffuso nell’Europa gioiosa del 600, dove i regni di Austria, Francia e Italia giocavano e organizzavano feste, sia tra le classi più nobili e ricche che tra le vie popolari.

È risaputo che alla corte del re di Francia, si organizzassero giochi e nottate intere di scommesse e che girassero tanti soldi. Notori sono i libricini dove si segnavano i debiti dei giocatori di Corte e che sono stati ritrovati. Il famoso Casanova giocava volentieri e frequentava le case di gioco di tutta Italia, ed era uno dei assidui giocatori di Biribi. Alla fine del XVII secolo il matematico Blaise Pascal sviluppò il gioco della roulette cosi come lo conosciamo oggi. Come tutte le invenzioni più geniali fu scoperta per caso. Cercava di sviluppare una macchina che permettesse il moto perpetuo e inventò invece il meccanismo della roulette. Ma la sua roulette fu da perfezionare e ci pensarono due fratelli che si chiamavano Blanc a variare e brevettare la roulette come la conosciamo oggi – difatti da allora nulla fu più cambiato e tuttora giochiamo con la versione di fine 700.

Leggenda racconta che i due fratelli vendettero l’anima al diavolo per riuscire a fare questa variazione sul gioco e venderlo a tutte le case di gioco e case dei nobili e per questo la somma dei numeri sulla roulette fa 666. La fortuna planetaria del gioco della roulette si deve soprattutto al fatto che il principe Ranieri di Monaco la installo nel casino che fece costruire nella zona del sud della Francia di les Spelugues, che in suo onore fu chiamato Monte Carlo.

Ancora oggi uno dei casino più famosi e tra i più importanti al mondo. Grazie al flusso di immigrati che dall’Europa andarono negli stati uniti nei primi del 900 la roulette fu “esportata” e prese piede molto rapidamente anche li. L’unica differenza della roulette americana è il doppio 0 che raddoppia il vantaggio del banco durante il gioco. La diffusione dei primi Casino a Las Vegas e le case da gioco di New Orleans ne decretarono il grande successo che ha tuttora.

Al giorno di oggi l’offerta del gioco della roulette è facilissima da trovare e si può giocare anche alla roulette online per soldi veri – consideriamo però che il fascino di questo gioco e la suspence che deriva dal rumore della pallina sono talmente famosi e caratterizzanti che tantissimi casinò online hanno organizzato il loro gioco con tantissime sale roulette live. Come dire, il bello della tecnologia moderna con un vago sapore retrò che affascina sempre e attira molti giocatori.