paysafecardPaySafeCard è uno dei leader di mercato nel settore dei metodi di pagamento Prepaid Online. Le società più piccoline che potevano in qualche modo minare la supremazia del sistema PaySafeCard sono state acquisite man mano da PaySafeCard. Questo le ha permesso di diventare un leader mondiale partendo dalla sede di Vienna e diventando, dal 2000, quando è stato il primo mezzo di pagamento online autorizzato secondo le leggi bancarie, il più grande gruppo di pagamento online.

Per i giochi online sono davvero tantissimi i casino che consentono di utilizzare PaySafeCard, dobbiamo solo consultare l’elenco, scegliere il nostro Casino preferito, andare a leggere le modalità di utilizzo e cominciare a scommettere.

Le carte di credito classiche presentano delle insicurezze che anche grazie a tutti i nuovi sistemi adottati fanno si che ancora si riescano a clonare. Altro grosso limite è che le carte di credito sono legate a dati anagrafici del proprietario o della azienda. La soluzione a questi vari problemi è rappresentata dalle carte prepagate, tra cui la PaySafeCard, che ha la caratteristica di non essere collegata ad alcun conto corrente e anche in caso di furto, di clonazione o di smarrimento al massimo perde la cifra che si era caricata.

Cosa significa Prepagata? significa che si acquista la PaySafeCard in anticipo in uno dei punti vendita convenzionati (che sono più di 650.000), la si utilizza per caricare il conto personale di pagamento online “My paysafecard” e poi per pagare su Internet in migliaia di negozi web dei settori più diversi.
Il taglio delle ricariche può essere di 10, 25, 50 o 100 EURO, i limiti massimi sulla carta sono di 5000 euro per gli adulti e 1000 euro per i minorenni.

Limiti di transazione per operazione sono di 1000 euro per tutti e il limite giornaliero di transazioni sono di 2000 euro per gli adulti e 1000 euro per i minorenni.

Si può prelevare 400 euro per singola operazione presso bancomat o ATM, che è anche il massimo giornaliero di prelievo, e 1000 euro mensili sia per adulti che minorenni.

Solitamente le commissioni non ci sono per le transazioni, è possibile che vengano applicate, quindi è bene leggere prima di utilizzare la card le modalità di ogni singola piattaforma su cui vogliamo utilizzarla. In caso di utilizzo in valuta estera viene applicata una commissione cosi come in caso di rimborso, dove all’importo da accreditare viene dedotta una commissione di 7,50 euro per ogni rimborso.

A partire dal 13° mese di utilizzo viene addebitata una mensilità di commissione di 5 euro, qualora non si fossero effettuate transazioni nei 12 mesi precedenti, altrimenti le transazioni sono esenti commissioni.

Possono però essere addebitate commissioni da parte della piattaforma che utilizziamo – andiamo quindi sul sito PaySafeCard e consultiamo le modalità sito per sito, diviso in argomenti a seconda di quello per cui dobbiamo utilizzarla, e troviamo tutte le condizioni di utilizzo a seconda che giochiamo con la Playstation, che ci iscriviamo su un sito di incontri come Dating.walk o che giochiamo online per soldi veri.