Come contare le carte a blackjackIn questa breve guida vedremo assieme come si contano le carte di uno dei giochi più amati del mondo: il blackjack. Vi spiegheremo prima cos’è il conteggio carte blackjack e come è nato, ne vedremo quindi la storia e le sue evoluzioni.

Successivamente, vi parleremo dell’importanza del saper giocare bene a blackjack e di come questo venga ben prima che imparare a contare le carte. Vedremo poi una strategia per contare le carte conosciuta con il nome di Hi-Lo. In seguito, vi presenteremo il conteggio carte online del blackjack e le varie altre blackjack strategia per riuscire a contare le carte.

In ultima battuta, vi parleremo del concetto di wongoing e delle tabelle per aumentare le probabilità di vincita, prima di chiudere con una sezione in cui vi spieghiamo perché sconsigliamo di contare le carte al blackjack.

Che cos’è il conteggio delle carte e com’è nato

Cominciamo con il conteggio delle carte e, per farlo, abbiamo bisogno di parlarvi della sua storia, della sua definizione e di come esso funzioni. Partiamo con il dirvi che il conteggio delle carte è, banalmente, una tecnica di gioco che permette ai giocatori di blackjack quali sono i momenti giusti per effettuare una giocata e, quindi, per arrivare a punti.

Infatti, contare carte blackjack può dare ai giocatori dei grossi vantaggi nei confronti del mazziere che, come vedremo, ha delle carte più “forti” e delle carte invece più “deboli”.

Diciamo ciò poiché nel gioco del Blackjack è stato dimostrato matematicamente come le carte di alto valore (i 10, gli Assi e le figure come Jack, Donna e Re) siano un vantaggio per il giocatore. Inversamente, le carte che hanno un valore minore come il 2, il 3, il 4, il 5 e il 6, sono più vantaggiose solo per il mazziere.

Rimane poi un limbo di carte che vanno dal 7 al 9 che vengono considerate neutre e non aiutano né il giocatore né il mazziere. Come vedremo più avanti, esiste oggi una tecnica di conteggio conosciuta come sistema Hi-Lo.

Prima di parlarvene però, è necessario mettere in luce la storia del conteggio delle carte a Blackjack. Contare le carte a blackjack non è un qualcosa di antico ma, al contrario, è sorto nella seconda metà del secolo scorso. Il sistema di conteggio, infatti, fu introdotto da Harvey Dubner e fu utilizzato negli anni da diversi giocatori ed esperti di Blackjack. La strategia di conteggio si basa sulle due più semplici operazioni matematiche: l’addizione e la sottrazione. Esse vengono utilizzate per determinare la probabilità che una carta alta o bassa venga estratta durante la mano di gioco.

Prima di imparare a contare le carte devi imparare a giocare bene

Sembrerà banale ma prima di imparare a contare le carte i giocatori dovranno necessariamente imparare a giocare a blackjack. Infatti, il gioco di carte non ammette ignoranza o errori di alcun genere, specie quando giocato a livelli elevati. Il blackjack ha poi alcune regole imprescindibili che lo rendono più complesso di altri e, per tale ragione, il giocatore non può in nessun modo improvvisare.

La conoscenza delle informazioni e delle regole principali è quindi alla base di una buona e corretta riuscita della gara e offre anche la possibilità di vincere più gare. In tal senso, il giocatore deve prima volgere numerose partite ed entrare all’interno della macchina tecnico-teorica del gioco. Così facendo, il giocatore potrà apprendere il blackjack in ogni sua forma e non perderà mai di vista gli obiettivi principali alla base del gioco.

Contare le carte con la strategia Hi-Lo

Veniamo ora alla sezione dedicata a come contare le carte blackjack. Come funziona il conteggio delle carte? Come abbiamo detto, il conteggio non è complesso ma, sicuramente, richiede tempo ed esperienza per riuscire a padroneggiare al meglio la sua tecnica. Nel Blackjack abbiamo oggi il sistema Hi-Lo che assegna un valore specifico o un punteggio ad ognuna delle carte con la seguente formula:

Le carte dal 2 al 6 = +1

Le carte dal 7 al 9 = 0

Le carte 10, Asso e tutte le figure = -1

Ogni volta che le carte vengono distribuite dal mazziere il giocatore deve aggiungere 1, sottrarre 1 o non aggiungere nulla sulla base del punteggio assegnato a ciascuna carta. Ovviamente, il giocatore deve aggiornare il conteggio ad ogni carta e ad ogni mano, fino a quando il mazziere non è obbligato a mescolare nuovamente le carte. Ovviamente, più grande è la somma e più grandi sono le carte rimaste all’interno del mazzo.

Al contrario, qualora il conteggio fosse negativo, il giocatore si troverebbe molti assi o, comunque, molte carte di grande valore già distribuite con, quindi, un buon numero di carte basse all’interno del mazzo rimanente. Le migliori probabilità di vincita si hanno quando il conteggio è alto mentre, al contrario, minori probabilità sono date quando il conteggio è basso.

Conteggio delle carte al blackjack online

Veniamo ora al conteggio delle carte durante una partita di blackjack online. Si tratta di una gara nella gara in cui il giocatore può leggere lo schermo del proprio smartphone o pc per farsi un’idea delle carte uscite, di quelle che ancora non sono state estratte e della loro probabilità. In tal senso, il giocatore può utilizzare i mezzi tecnologici a sua disposizione per effettuare un conteggio più preciso e serrato che gli fornisca poi la possibilità di ottenere un buon risultato.

La versione online di blackjack contare le carte è uguale in tutto e per tutto alle versioni fisiche ma, con la presenza di uno schermo digitale, può provocare la distrazione dei giocatori intenti magari a rendersi conto dell’attuale situazione di gioco. Infatti, il conteggio è fondamentale per ottenere un buon risultato e il non può essere distratto nemmeno per un istante poiché rischierebbe di perdere la concentrazione e il calcolo che stava facendo.

Altre strategie di conteggio

Quando parliamo di conteggio blackjack non trattiamo esclusivamente la parte che abbiamo già dedicato alla tecnica Hi-Lo. Al contrario, il mondo del blackjack si è negli anni espanso arrivando a conoscere diverse tipologie di conteggio e di gioco. In tal senso, il conteggio non è più uno ma ve ne sono ormai almeno quattro che sono in grado di restituire al giocatore un’ottima soluzione di gioco e una maggiore possibilità di vittoria.

Ne abbiamo citate quattro poiché sono le quattro più diffuse e amate dai giocatori ma, in realtà, il blackjack ne offre una ventina, un numero straordinario destinato a crescere grazie all’attività degli amanti del gioco che ogni anno intendo trovare un metodo di conteggio migliore per riuscire a black jack contare le carte.

Vi presentiamo ora i quattro metodi di blackjack conteggio carte: Hi-Lo, KO, Hi-Opt 1 e Hi – Opt 2.

In ognuno di questi quattro conteggi i giocatori dovranno partire da 0. Successivamente, il punteggio aumenterà o diminuirà a seconda del metodo di conto utilizzato. Vi ricordiamo inoltre che, per ottenere un risultato quanto più credibile e affidabile, dovrete tenere a mente non solo le vostre carte ma anche quelle che vengono giocate dagli altri giocatori e dal banco. L’obiettivo finale di ogni conteggio è quello di raggiungere un punteggio elevato che, come abbiamo già avuto modo di vedere, garantisca un’ottima probabilità di vincita. Ciò avviene quando nel mazzo sono rimaste solo le carte più elevate e, prima, sono uscite tutte le carte più piccole.

Il sistema di conteggio KO è un sistema di conteggio non bilanciato che permette al giocatore di terminare il suo calcolo con un +4 e non con uno 0. Con questo metodo il valore delle carte è differente rispetto all’Hi-Lo. Vediamolo insieme: il 2, il 3, il 4, il 5, il 6 e il 7 valgono un + 1. L’8 e il 9 valgono invece 0. Differentemente, il 10, il Jack, la Donna e il Re valgono tutti un – 1. Si tratta di un calcolo molto semplice da effettuare e, per tale ragione, è uno dei preferiti dei giocatori.

Gli altri due metodi funzionano invece in modi differenti. Il primo, detto Hi-Opt 1 viene detto in gergo la “conta di Einstein”. Il nome Hi Opt 1 sta per Highly Optimum, cioè “altamente ottimale”. Si tratta di un conteggio riservato ai più esperti che dà un punto al 3, al 4, al 5 e al 6. Il 2, il 7, l’8, il 9 e l’Asso valgono 0, mentre il 10, il Jack, la Donna e il Re valgono -1.

Il Hi-Opt 2 è invece l’inverso.

Concetto di wonging

Vediamo ora cos’è e come funziona la strategia del cosiddetto wonging. Si tratta di un’idea tramutata poi in una vincente strategia applicabile in diversi ambiti ma perfetta per ciò che concerne il gioco del blackjack. Attualmente, viene praticata da molti giocatori su più tavoli di giochi e permette loro di entrare nel gioco nel momento migliore.

Non si conosce il nome dell’inventore di tale tecnica di conteggio che permette però al giocatore di tenersi fuori dall’azione propriamente detta. Infatti, il giocatore che attua una strategia di wonging non sta partecipando al gioco ed è invece in attesa di osservare le mosse dei giocatori presenti. In tale maniera egli riesce a mantenersi distante dal gioco e poi a intervenire nel momento giusto per ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo. Si tratta di una tecnica che, negli anni, è stata dichiarata illegale in alcuni luoghi ma oggi è ancora possibile utilizzarla.

Tabella per aumentare la probabilità di vincita

Vediamo ora lo schema blackjack che ci permette di aumentare le nostre probabilità di vincita al tavolo da gioco. All’interno di essa i giocatori possono scoprire se e quando conviene loro effettuare una mossa.

Tra le opzioni disponibili per il giocatore vi sono il raddoppio, la richiesta di una carta ulteriore, l’attesa (quindi la dicitura “Stai”), o la divisione. Vi sono poi le due diverse possibilità che aprono alla divisione se è consentito raddoppiare successivamente. Vi è poi la possibilità di arrendersi o di chiedere una seconda carta.

Perché sconsigliamo contare le carte al blackjack

Eccoci ora nell’ultima sezione dedicata alla nostra recensione su come contare le carte a blackjack. Nel corso di tutto il testo, infatti, abbiamo visto assieme come contare le carte e, ovviamente, come farlo al meglio. In questa nostra disamina ci siamo trovati ad affrontare tantissimi e diversissimi metodi di conteggio.

Come abbiamo già avuto modo di segnalarvi, il conteggio delle carte è fondamentale per ottenere un buon risultato eppure vi è una criticità che i giocatori non devono e non possono assolutamente trascurare.
Infatti, i giocatori sanno che contare le carte non è affatto vietato ma lo si deve fare esclusivamente con il proprio cervello. Infatti, è completamente vietato contare con i dispositivi elettronici ma, anche il conteggio mentale, è assolutamente malvisto.

Non a caso, i giocatori che vengono beccati a contare le carte possono essere cacciati dal casinò senza appello. Si tratta purtroppo di un’evenienza particolarmente frequente proprio in virtù del fatto che i giocatori vengono sorpresi a fare questi conti.

A tal proposito, esiste anche un termine inglese con cui viene descritta la pratica riservata a tutti coloro che contano le carte al blackjack: il backrooming. Si tratta di una pratica per cui gli addetti del casinò portano il giocatore in una stanza, lo schedano e gli fanno anche una foto segnaletica. In Europa tale pratica è vietata. Ciononostante, i giocatori non dovrebbero contare le carte.

Elena Giulia Manzoni
Elena Manzoni
Caporedattrice

Ciao a tutti!

Mi chiamo Elena Manzoni e sono project manager e caporedattrice di CasinoHEX Italia. Il progetto è nato nel 2018 e già da due anni io con i miei colleghi forniamo le informazioni recentissime e affidabilissime del settore di gioco online ai nostri lettori.

Verifichiamo ogni casinò online e facciamo le ricerche al fine di farvi scoprire le migliori offerte disponibili, nuovi giochi e metodi di pagamento. Inoltre, il nostro obiettivo principale è di assicurarci che ogni casinò recensito è affidabile e i dati dei giocatori non sono a rischio.

Speriamo di esservi d’aiuto. Buona fortuna!