Come mandare in tilt le slot machineMandare in tilt le slot machine: un sogno che in pochissimi sono riusciti a realizzare. E tra quelli che ce l’hanno fatta, sono ancora meno quelli che hanno potuto godersi i frutti della loro truffa. Arriva un momento, nella vita di ogni giocatore d’azzardo, in cui la frustrazione per le vincite scarse (molto spesso inferiori alle cifre giocate) prende il sopravvento, e può capitare che in questi momenti qualcuno decida di smettere di giocare per sempre. Qualcun altro reagisce in maniera diversa e inizia a escogitare dei metodi per “fregare” le macchinette, ovvero per fare in modo che il sistema perda il conto delle cifre erogate sotto forma di vincita e cominci a sfornare monete.

Dire se questi metodi funzionino davvero è molto difficile, considerando che sono molto rari coloro che ammettono di averci provato, ma a giudicare dalle vincite smisurate di cui giunge notizia di tanto in tanto pare che dei modi per mandare in tilt le slot machine esistano davvero. Per capire come funzionano è importante innanzitutto comprendere il meccanismo di funzionamento delle macchinette: gli apparecchi installati nei bar e nelle sale da gioco sono programmati per avere una percentuale di ritorno al giocatore nettamente inferiore al 100% (oggi molte slot si aggirano su un RTP del 65%). Se si riuscisse a mandare in palla il software che gestisce questa percentuale, le vincite sarebbero sicuramente più frequenti e di portata maggiore, ma tutti gli apparecchi vengono controllati da remoto e ogni segnale di irregolarità, malfunzionamento o attività anomala viene immediatamente analizzato a fondo.

Al fine di interrompere questo sistema di monitoraggio e comunicazione costante tra gli apparecchi e i sistemi di controllo sono stati fatti diversi tentativi nel corso degli anni. Il più diffuso prende il nome di jammer ed è un disturbatore di frequenta che in linea teorica è in grado di interrompere le comunicazioni dei dispositivi elettronici impedendo loro di trasmettere o ricevere onde radio. Costruire o procurarsi un apparecchio del genere non è impossibile ma farlo funzionare ed evitare di farsi beccare sembra un’impresa quasi impossibile. Utilizzare questo strumento è infatti illegale e oggigiorno è sempre più facile per i proprietari delle sale da gioco rilevare la presenza di un jammer nel proprio locale. Qualora si venisse beccati mentre si cerca di truffare la slot con questo aggeggio, le multe sarebbero salatissime.

Ecco perché di recente coloro che hanno tentato di aggirare il regolamento delle slot machine hanno scelto di utilizzare uno strumento più semplice e meno appariscente: uno smartphone. Sono state create e messe in commercio delle app per smartphone in grado di modificare o interrompere i collegamenti con il server di controllo, esattamente come farebbe un jammer, ma anche in questo caso lo Stato e i proprietari delle sale da gioco sono corsi ai ripari installando sistemi di sicurezza sempre più rigidi che rendono praticamente impossibile l’hackeraggio da parte di agenti esterni.

Insomma, pare che l’unico modo per guadagnare con le slot machine sia quello di giocare regolarmente e sperare in un colpo di fortuna. Tentare di applicare dei sotterfugi illegali è sconsigliabile per diverse ragioni: in primis è praticamente impossibile riuscire nell’intento di hackerare il sistema; in secondo luogo, nel caso in cui si riuscisse ad ottenere una vincita illegale, diventa sempre più facile essere scoperti e rintracciati, dovendo affrontare pesanti conseguenze legali ed economiche.

#StandWithUkraine

#StandWithUkraine - Siamo con il popolo ucraino. La Russia non “solo” sta attaccando il popolo ucraino.
Questa è una guerra contro i valori democratici, i diritti umani e la pace. Possiamo avere un impatto e aiutare con le nostre donazioni.

Opzione 1 Opzione 2